PSICOTERAPIA - IL MIO METODO

Non esiste un modello di psicoterapia che può da solo affrontare adeguatamente la vasta gamma di problemi e disturbi psicologi.
La presa di coscienza di questo presupposto mi ha spinto negli anni a formarmi su 3 principali approcci psicoterapeutici ed a costruire un mio metodo psicoterapeutico realistico ed efficace.
Un metodo basato sulla scelta di tecniche ottenute dalla ricerca empirica e dall’osservazione clinica, fondate sulla conoscenza delle teorie del funzionamento umano e del cambiamento.
Un percorso quanto più possibile breve e con monitoraggio dei risultati costante che, in assenza di risultati soddisfacenti già nei primi incontri, viene rivalutato o si interrompe.
La fenomenologia clinica del Mio metodo di lavoro utilizza presupposti metodologici della teoria e della tecnica comparata di 3 orientamenti psicoterapeutici:

  • PSICOANALITICO
    ...che mi ha aiutato a capire chi sono come uomo e come professionista. Cornice di riferimento fondamentale per la valutazione di chi ho davanti, la sua personalità, il suo disagio ed a relazionarmi in modo efficace. Una psicoanalisi non ideologica ma di aiuto al pensiero critico e alla scelta pragmatica di strategie terapeutiche ed a passaggi metologicamente corretti per rispondere in modo adeguato alle esigenze del paziente.

  • COGNITIVO COMPORTAMENTALE (STANDARD e di NUOVA GENERAZIONE)
    un approccio di psicoterapia breve la cui validità è suffragata da numerosi studi scientifici di efficacia per numerosi problemi psicologici.

  • TERAPIA BREVE STRATEGICA
    molte volte la soluzione di un problema si trova in strategie brevi ed estremamente pragmatiche. Questo mi ha spinto ad approfondire lo studio di questo modello che in alcuni casi risulta estremamente efficace nel produrre cambiamenti rapidi e risolutivi.

L’integrazione pluralistica in psicoterapia non è una mia invenzione, ma una realtà in tutto il mondo che purtroppo in Italia, per motivi politico-formativi, sta prendendo piede solo negli ultimi anni. Porre l’efficienza e l’efficacia terapeutica come obiettivo principale non dovrebbe essere un innovativo punto di riferimento di singoli professionisti ma dogma per l’intera comunità di professionale.

Psicoterapia - Il mio Metodo

1° incontro

- conoscenza reciproca
- analisi della richiesta di consulenza
- definizione degli obiettivi e del tempo per conseguirli
- scelta del percorso

4° incontro

- monitoraggio dei primi risultati e dell’alleanza terapeutica
- in assenza di primi risultati soddisfacenti si rivaluta il percorso o si interrompe la psicoterapia

8°-10° incontro

- monitoraggio dei risultati

12° incontro

- monitoraggio dei risultati
- se i risultati sono stati ottenuti: preparazione all
CONCLUSIONE DELLA PSICOTERAPIA
- (Programmazione di 3 controlli follow-up a distanza di 3 mesi, 6 mesi e 1 anno dalla fine della psicoterapia, per verificare il mantenimento dei risultati ottenuti).

16° incontro

- monitoraggio dei risultati
- se i risultati sono stati ottenuti: preparazione alla CONCLUSIONE DELLA PSICOTERAPIA
- (Programmazione di 3 controlli follow-up a distanza di 3 mesi, 6 mesi e 1 anno dalla fine della psicoterapia, per verificare il mantenimento dei risultati ottenuti).

24° incontro

- CONCLUSIONE DELLA PSICOTERAPIA
- (Programmazione di 3 controlli follow-up a distanza di 3 mesi, 6 mesi e 1 anno dalla fine della psicoterapia, per verificare il mantenimento dei risultati ottenuti)
= clicca sull'icona per visualizzare le informazioni relative al Metodo